top of page

Siamo vittime dei nostri geni / programmazione?

In una persona che nasce con una sola gamba, il piano genetico non è stato attuato correttamente. Anche una mirata "riprogrammazione" dei programmi genetici (probabilmente) non cambierebbe la situazione. Quindi è, per così dire, vittima dei suoi geni. Tuttavia, una volta abbiamo lavorato con un cliente che è nato con una sordità unilaterale, che a un certo punto si è improvvisamente dissolta. Forse, dopo tutto, non siamo così impotenti nei confronti dei nostri programmi genetici? Cosa decide in ultima analisi se l'uno o l'altro programma viene avviato o fermato? E siamo in grado di cambiare questi programmi consapevolmente?


Supponiamo che noi esseri umani fossimo un computer portatile, che a sua volta è irrevocabilmente collegato a un server (la nostra gigantesca parte metafisica). Nel corso della nostra vita il server si avvale di numerosi programmi e possibilità (tra cui la ri-programmazione dei geni) per poter adattare il portatile al suo ambiente nel miglior modo possibile.

Ora, il portatile, cioè noi, può avere certi programmi (predisposizioni) già installati all'inizio. Tuttavia, questo non significa che i programmi corrispondenti siano necessariamente attivati! Perché: Non tutte le persone i cui antenati si sono ammalati di cancro si ammalano a loro volta. E viceversa: non tutte le persone che soffrono di cancro hanno antenati che hanno sofferto della stessa malattia.


Il fatto che il file con le informazioni sul cancro sia presente nel "computer del corpo" non significa che anche questo programma verrà avviato e che questa persona si ammalerà effettivamente della malattia.


Nei lavori e nelle indagini precedenti abbiamo scoperto che, sebbene gli stessi schemi e sintomi di malattia si ripetano nei sistemi familiari (predisposizione genetica / trasmissione transgenerazionale), le cause più profonde che alla fine hanno portato all'insorgere delle malattie o dei sintomi fisici erano fondamentalmente diverse. Il "punto debole" genetico era semplicemente la via di minor resistenza.


Il "punto debole" genetico era semplicemente la via di minor resistenza.


Stessa sintomatica, cause diverse


Espresso in termini semplici (per comprendere il concetto): In una casa a due piani, una madre vive al piano di sopra e una figlia al piano di sotto. Il campanello ha lo stesso suono per entrambe. Alla porta della madre suona il corriere, a quella della figlia suona un'amica. In entrambi i casi si verifica lo stesso effetto: il campanello che suona (sintomatica). Ma la causa principale è fondamentalmente diversa (corriere / amica). E perché sia il corriere che l'amica hanno suonato il campanello? Perché è la via di minor resistenza: ecco perché nessuno bussa al muro di casa per farsi notare.


Se il campanello suona costantemente e ininterrottamente, le persone di solito cercano di interrompere il suono del campanello (trattamento dei sintomi). Tuttavia, ciò che si osserva spesso è che si verifica uno spostamento del sintomo: poiché il campanello non suona più, le persone bussano alla finestra ( la prossima via di minor resistenza). OPPURE: Una volta che il campanello funziona di nuovo, il campanello viene suonato di nuovo in un secondo momento (sintomi ricorrenti dopo una terapia che inizialmente aveva avuto successo).


E chi o cosa fa suonare questo campanello?


Il tanto sopravvalutato bambino interiore? Le esperienze non elaborate del nostro passato? Gli antenati? O forse tutti insieme? Abbiamo fatto l'esperienza che non si tratta MAI solo di uno o dell'altro (almeno quando si tratta di malattie più gravi!).

Se vogliamo ottenere una vera guarigione/cambiamento, non possiamo ignorare la parte "server". Al contrario, dobbiamo dargli molta più importanza. Viviamo nell'anno 2022, dove dubitare della componente metafisica non è più sostenibile.


Se vogliamo ottenere una vera guarigione/cambiamento, non possiamo ignorare la parte "server".

Anzi, di più: In alcuni casi è fatale! È come nell'antica Grecia: Quando si cominciava a sostenere che il cuore non può essere la sede di tutta l'intelligenza (come insegnavano gli Egiziani), si veniva liquidati come "pazzi". E ora è necessario allargare di nuovo la visione, via da solo cervello/corpo, verso una visione integrale, che include il livello metafisico.


Perché: Tutte le nostre esperienze sono memorizzate come informazioni, come file sul nostro "server", cioè il nostro essere metafisico. A seconda di come abbiamo vissuto le situazioni della nostra vita, queste informazioni possono influenzare le attività del nostro "computer portatile", cioè avviare o interrompere i programmi.

Le informazioni immagazzinate nel nostro sistema metafisico non comprendono solo le nostre esperienze personali. Anche le esperienze dei nostri antenati, dei nostri amici o - se ci credete o meno - persino le informazioni delle incarnazioni precedenti possono influenzare i programmi del nostro organismo, nonché il nostro intero sentimento emotivo, e persino la nostra personalità. E lo fanno!


Il server ha un'influenza significativa sul comportamento e sulle prestazioni del portatile. Tuttavia, il portatile influenza anche le attività del server.

E poiché la maggior parte di queste informazioni non si trova sul portatile, ma sul server, molti interventi indirizzati solo al portatile non portano a un successo significativo, oppure sono poco sostenibili (o troppo lunghi). Lo stesso vale per gli interventi che riguardano solo il server. Il server ha un'influenza significativa sul comportamento e sulle prestazioni del portatile. Tuttavia, il portatile influenza anche le attività del server.


Ma possiamo gestire consapevolmente tutti questi programmi!


Siamo certi che un giorno questo modo di vedere sarà considerato standard, e anche noi saremo visti come vediamo oggi gli antichi egizi, che dicevano che la sede di ogni intelligenza è il cuore.

Forse l'accettazione generale potrà essere raggiunta solo in un futuro lontano. Tuttavia, quanto prima si raggiungerà, tanto prima ogni persona sarà in grado di aiutare se stessa e di "interagire" con il proprio "server". Perché questo è innato in noi.


 

Nei nostri Screening verranno "lette" tutte le informazioni rilevanti del tuo 'Server' (sistema metafisico) .


Recentemente, uno dei risultati di questi Screening è stato confermato da un laboratorio di genetica umana.


La dissoluzione è molto semplice! Ti mostriamo come liberarti da tutte le informazioni che ti appesantiscono. È più facile e più veloce di quanto tu possa immaginare.


Ti accompagniamo con piacere

 

Myriam Perosa – The Human Diagnostic Decice – è in grado di richiamare con precisione ogni tipo di informazione sulla "vita, l'universo e tutto il resto". Cosa o chi siamo veramente? Come nascono e funzionano le nostre dinamiche di vita e cosa le influenza? Con le informazioni ricevute, lei e il suo partner sono riusciti a "neutralizzare", tra l'altro, tutte le esperienze non elaborate che avevano influenzato in qualche modo la loro vita fino a quel momento.


Dennis A. Masseit come coach formato in molte aree specialistiche possiede di un profondo know-how e un'esperienza pluriennale nel trattare con le persone e nel dissolvere temi difficili in modo rapido, duraturo ed efficiente. Ha tenuto relazioni nelle università e ha lavorato con numerosi top manager e atleti di alto livello.


 

Comments


bottom of page